LAUSANNE 

..e per inaugurare questo 2017 il primo articolo de La Peregrina ..
Un tour tra le montagne svizzere alla scoperta di Lausanne.
Allora com’è iniziato questo 2017?

Per me non poteva che cominciare con un viaggio… e come destinazione ho scelto una città in Svizzera: Lausanne.

Ammetto che non ero molto entusiasta quando il mio fidanzato mi ha proposto questa meta, ma alla fine mi sono convinta! La città è abbastanza grande e il centro si gira a piedi, ma preparatevi a lunghe salite e discese perché le strade sono tutte così! Finanche la metropolitana è in pendenza e, in molte stazioni, vi sembrerà strano vedere i vagoni inclinati. Le linee sono solamente due, molto comode e pulite, non serve timbrare i biglietti, così come siamo abituati noi nelle città italiane, ma basta acquistare il ticket e conservarlo nel caso qualche controllore ve lo chiedesse. E questo lo dice tutto su quanto gli svizzeri siano onesti e molto precisi.

Ma quali sono i luoghi da visitare a Lausanne?

Bene, un tour per la città non può che cominciare dalla cattedrale Notre-Dame, simbolo della capitale del cantone Vaud, con i suoi 152 metri d’altezza che rappresentano una scala immaginaria per raggiungere Dio. L’interno della cattedrale è tipicamente gotico con una navata centrale altissima, caratterizzato unicamente dalle luci delle maestose vetrate, e privo di decorazioni, secondo il dettame della chiesa calvinista.

La cattedrale è il luogo dove il 31 dicembre tutti gli abitanti si ritrovano prima della mezzanotte per assistere ai canti, e festeggiare con un caldo bicchiere di vin brûlé e spumante l’inizio del nuovo anno. Coriandoli e palloncini vengono lanciati in aria allo scoccare della mezzanotte, mentre la cattedrale s’illumina di rosso e le campane suonano a festa. Pochi fuochi d’artificio e niente botti per le strade, ma solo comitive di amici e familiari felici di cominciare un nuovo anno insieme.

Vicino la cattedrale si trova il Mudac (Museum of Contemporary Design and Applied Arts), un museo moderno dove troverete varie esposizioni e mostre in ogni periodo dell’anno.

https://upload.wikimedia.org/

Spostandoci dal centro, è d’obbligo una passeggiata lungo il lago di Léman (conosciuto anche come Lago di Ginevra), un suggestivo posto dove camminare e ammirare i colori del cielo che si confondono con quelli delle acque del lago.
In una splendida posizione, di fronte il lago, si torva il Museo olimpico (Olympic Museum), aperto per la prima volta il 23 giugno 1993, con numerose esposizioni interattive, documenti, film e raccolte di oggetti pregiati, dall’antichità greca fino ai giorni nostri. Bellissime le statue all’esterno del museo, raffiguranti alcuni record olimpici.

Ma se volete osservare la città dall’alto, non c’è posto migliore che salire i 302 scalini della Torre Sauvabelin, alta 35 metri, tutta in legno, circondata da un bellissimo parco pieno di alberi e piante di ogni specie.
E se volete fare un po’ di shopping a Lausanne, vi potete immergere nelle strade del centro tra i tantissimi negozi di abbigliamento, chioschetti che vendono souvenir e centri commerciali. Buona parte dei negozi espone la loro merce per le strade, così che non dovete per forza entrare dentro ma potete adocchiare il vostro abito preferito già da fuori. Mi sembra un ottimo modo per invogliare la gente ad acquistare o semplicemente osservare!

Piccolo avvertimento: se volete fare acquisti, preparatevi ad anticipare i vostri orari e a uscire di giorno perché i negozi alle 18:30 chiudono e, nei giorni di festa, pochi sono quelli aperti.

Cosa mangiare a Lausanne?

Avrete una vasta scelta di caffè, bistrot e ristoranti. La cucina italiana non vi mancherà affatto dato che ci sono molti ristoranti italiani, ma la regina indiscussa della tavola è la fonduta di formaggio, servita con pane, crostini oppure con carne. E se siete amanti di quest’ultima allora dovete assaggiare la tartare di carne, oppure la papet vaudois, ovvero la salsiccia vodese con patate e porri. Per quanto riguarda i dolci, avrete un’ampia scelta tra crepes al gelato, al cioccolato, meringhe, croissant (alla crema, alla mandorla, al cioccolato, alla marmellata, etc.), torte farcite etc. In questo periodo, sulle tavole non mancherà la Galette des Rois, un dolce che si prepara il giorno dell’Epifania, per celebrare l’arrivo dei Re Magi. Si tratta di una torta con un guscio di pasta sfoglia e ripieno di crema frangipane in cui, per tradizione, si nasconde un piccolo oggetto, come una statuina di porcellana o più semplicemente un confetto.
Insomma questa breve vacanza ci voleva per ricaricarmi e, soprattutto, per conoscere questa città con tutti i suoi pregi e difetti… e voi che ne pensate? Vi ho convinto ad andare a Lausanne?

Aspetto le vostre risposte! Scrivetemi a laraaltieri@hotmail.com
Saluti da La Peregrina!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...